Recovery - Babele in portfolio

per il cambiamento: G. CAMPANILE sindaco
Vai ai contenuti
Altro > SempreAvanti
A Roberto Gualtieri, ministro dell'economia, alcune considerazioni di ITALIA VIVA
1. Stile del documento. Un coacervo di copia e incolla. Si poteva prendere a modello France Relance
2. La stanca retorica del modello italiano. Proprio i dati relativi al Coronavirus sono impietosi nella nostra pretesa di ergerci a modello internazionale.
3. Il giudizio sul passato. Non si può gettare alle ortiche quanto fatto nelle precedenti legislature, pur nella consapevolezza che molto resta da fare.
4. L'utilizzo delle risorse. Il faro dell'azione governativa deve essere la crescita e di conseguenza investimenti che la sostengano, non già rifinanziare spese vecchie alle nuove più favorevoli condizioni. Non si comprende allora perchè tale assunto non valga per il MES.
5. Crescita e debito. Ascesa e caduta: su con la legislatura Renzi e Gentiloni, giù con i gialloverdi.
6. Una vera consultazione.Quale? Nottetempo si volevano scavalcare i ministri.
7. La svolta nella pubblica amministrazione.Concorsi senza quadro di riferimento per un'effettiva riforma della P.A.
8. Riforma del fisco. Si fa con la digitalizzazione e con l'incrocio delle banche dati.
9. Legge di Bilancio e Family Act. L'emergenza demografica è lo spettro che ci afflige.
10. La struttura del PNRRPoltrone a go-go.
11. Un giudizio sulla riforma OrlandoMancano dati per giudicare quale sia stata la sua efficacia, i risultati ottenuti. Chi deve investire in Italia come può giudicare la bontà della riforma.
12. La giustizia nel merito
13. DigitaleSviluppare ed estendere quanto già realizzato in fatto di copertura con la fibra ottica.
14. Una visione d'insiemeSuperare la parcellizzazione nell'ambito della innovazione e della digitalizzazione seguendo le indicazioni dell'ITT.
15. 5GScarsa attenzione al suo incremento e diffusione
16. Le opportunità che andrebbero svilluppate meglioPiù carne al fuoco per sviluppare il digitale.
17. Cyber securityMeglio articolata e chiarimento sulla mancata delega del PdC sui servizi segreti
18. Ripetizione giustiziaRaffazzonamento
19. Pagamenti digitaliIl limite al contante non è significativo nella lotta all'evasione fiscale
20. Impresa 4.0, Bottega 4.0Ovvero "pensa prima in piccolo" (think small first")
21. AgricolturaQui si realizzerà il connubio tra GREEN DEAL e il FARM TO FORK, tra l'innovazione tecnologica e agricoltura di precisione
22. Cultura e turismo. Non soltanto con la cultura si mangia ma con la cultura si nutre l'anima.
23. Clima e MediterraneoGli impatti prossimi causati dal cambiamento del clima che dovremo fronteggiare. Dobbiamo sbrigarci al passaggio da un'economia lineare ad una circolare.
24. Green JobsL'Italia ha tutte le caratteristiche per guidare il percorso di valorizzazione dell'economia circolare
25. La vera sfida dell'ambiente: le regole.I vari colli di bottiglia delle normative possono vanificare gli sforzi per la doppia transizione, ecologica e digitale.

26. Mobilità sostenibile. Le piste ciclabili come volano per la ripresa
27. Efficienza energeticaSoluzioni percorribili per la riqualificazione energetica degli edifici pubblici e la sostituzione dell'illuminazione pubblica

28. Superbonus 110%. Fuori rotta: occorre investire di più e sovvenzionare di meno.
29. Dissesto idrogeologico. Va ripristinata l'unità di missione.
30. Case popolari. Ristrutturare e realizzare
31. Sulla scheda economicaRifiuti, dissesto idrogeologico, forestazione tutti obiettivi per le città
32. Infrastrutture alta velocità Il Ponte sullo Stretto, volano economico per il territorio
33. Infrastrutture Commissari per completare le opere entro il 2026
34. Infrastrutture Ter Meno di tre anni (2021-2023) per impegnare le risorse, meno di sei anni per spenderle (2021-2026)
35. Sui porti si citano solo Genova e TriesteE il Mezzogiorno? Gioia Tauro, Taranto, Cagliari ...
36. Semplificazioni. Nessuna analisi del risultato conseguito.
37. Autostrade Solo uno spot per i social.
38. Istruzione e ricerca.Confusione sovrana.
39. ScuolaTempo pieno a macchia di leopardo.
40. Creare 50 "Fraunhofer dell'istruzione" Osmosi tra ricerca e applicazione industriale
41. Potenziamento degli istituti tecnici superiori (ITS)Osmosi tra ITS e percorsi universitari
42. Università e ricerca Il capitale umano sul quale ci giochiamo il nostro futuro
43. Rilancio anti BrexitIus Culturae per chi si laurea in Italia
44. A cosa servono 1,3 miliardi di € per le PMI, quale destinazione?
45. Parità di genere.Interventi per l'altra metà del cielo.
46. Il grande assente, l'occupazione giovanile.Modello inglese (kickstart scheme) o quello francese (France Relance), purché si faccia presto
47. Dare una spinta al sistema duale e all'apprendistato. Rimettere al lavoro i più vulnerabili
48. Reddito di cittadinanza.Altro che abolire la povertà!
49. Manca una chiara visione dell'economia socialePure le associazioni non profit italiane rappresentano un unicum in Europa.
50. Le società benefit.L'Italia è il primo paese al mondo ad essersi dotato di una legge sulle società benefit e da allora ne ha il maggiore tasso di crescita.
51. Persone con disabilità.Si ma il contenuto?
52. Sport e periferie non è un programmaUn vuoto completo.
53. Povertà educativa. Maggior chiarezza e approfondimento.
54. Salute.Dopo una pandemia non si possono aggiungere solo 9 miliardi in 6 anni
55. Farmaceutica e innovazioneLe nostre eccellenze vanno sostenute
56. MESChi dice NO al MES si assume una responsabilità storica.
57. Humane Techonopole.Un'occasione persa. Come rilanciarlo?
58. Governance. Le unità di missione prima devono aver chiaro cosa debbono fare.
59. Riforme istituzionali. Titolo V, bicameralismo paritario, CNEL hanno dimostrato, con questa pandemia, la loro scarsa funzionalità e inutilità
60. Metodo con Bruxelles. Alle richieste di esecuzione tipo Master Chef, noi rispondiamo da semplice massaia: "faremo una torta".
61. Impatto. Delle spese annunciate e poi comprensive delle nostre modifiche
62. MezzogiornoLa questione meridionale da programmare e progettare.
La nostra semplice proposta-Cultura. Capitale mondiale della cultura permanente - Infrastrutture. Non solo quelle tradizionali ma anche quelle innovative. - Ambiente. Energia, decarbonizzazione, agricoltura, il nostro rapporto con l'Africa - Opportunità. Un paese di valori.
CIAO 2030

Copyright Renato Matera, 2019 - 2021

Torna ai contenuti